I martinetti piatti - Caratteristiche e applicazioni

 Tempo di lettura: 1 minuto
 

Tra le tipologie di martinetti oleodinamici più utilizzati nel mondo dell'industria i martinetti piatti vengono molto apprezzati per la loro estrema versatilità, il loro peso ridotto e la loro geometria.

 

Caratteristiche e applicazioni

I martinetti oleodinamici piatti sono un particolare tipo di attuatore oleodinamico caratterizzato da una geometria in grado di permetterne l'utilizzo laddove gli spazi di lavoro sono molto ristretti.

Per contenerne l'altezza è ovviamente necessario che la corsa disponibile sia minima, generalmente di 11mm o 16mm, questo fa anche si che si abbiano ingombri di appena 5 centimetri per i modelli da 20 ton (HF2005) e di 10 centimetri per il modello più potente da addirittura 150 ton (HF15006).

Un'altro aspetto interessante di questi martinetti extra-piatti è il peso, infatti, per fare un esempio, a fronte di una capacità di carico di 50 ton (HF5006), il peso è di solamente 6,8 Kg, è quindi facile intuire che questi cilindri possono essere utilizzati come dei veri e propri tools manuali per applicazioni di allineamento e divaricazione.

La pressione di lavoro dei martinetti piatti e di tutti gli altri martinetti BVA è di 700 bar, gli attacchi rapidi universali a vite  (compatibili con gli attacchi rapidi di tutti gli altri brand) permettono una veloce connessione all'unità di pompaggio.

Sono disponibili anche in kit con valigetta di trasporto e distanziali magnetici come è possibile vedere anche nel video qui sotto.

 

 

Per qualsiasi informazione in merito ai nostri martinetti piatti non esitare a contattarci, ti daremo tutte le informazioni che desideri.

 

Free Joomla templates by Ltheme