Rondelle antisvitamento, cosa dovresti sapere

Tempo di lettura: 3 minuti, 20 secondi

 

 

Spesso utilizzate con dadi, bulloni e altri elementi di fissaggio, le rondelle sono piastre sottili con fori centrali utilizzate per distribuire il carico di pressione tra due superfici di giunzione. Inoltre, impediscono a dadi o bulloni di penetrare nel materiale delle superfici da unire.

Vibrazioni, attrito e altri fattori possono causare l'allentamento dei dispositivi di fissaggio, le rondelle antisvitamento sono progettate per mantenere una connessione sicura.

 

Come funzionano le rondelle antisvitamento

Le rondelle antisvitamento sono progettate per essere serrate ad una coppia ben definita. Sono generalmente montate dal lato del dado e non del bullone. Le rondelle antisvitamento sono realizzate con metalli temprati come acciaio inossidabile, acciaio zincato e bronzo siliconico.

 

Tipi di rondelle antisvitamento

La rondella antisvitamento elicoidale ha l'aspetto di un anello con estremità irregolari. Le estremità dell'anello mordono nel materiale di fissaggio per impedirne la rotazione.

Le rondelle antisvitamento a dente interno hanno denti situati all'interno dell'anello e forniscono un buon collegamento con bulloneria di piccole dimensioni.

Le rondelle antisvitamento a dente esterno (chiamate anche "rondella a stella") hanno i denti situati all'esterno dell'anello della rondella, sono adatte all'utilizzo con bulloneria di grandi dimensioni.

Le rondelle antisvitamento Esterno-Interno/Combinate hanno denti sia all'interno che all'esterno dell'anello.

Le rondelle antisvitamento di tipo piramidale vengono utilizzate per progetti che richiedono coppie di serraggio elevate.

Le rondelle antisvitamento a testa svasata vengono utilizzate con viti a testa piatta o ovale con angoli svasati di 82 o 100 gradi.

Le rondelle antisvitamento a a cupola distribuiscono il carico su un'ampia area e sono consigliate per l'uso con materiali sottili o morbidi che richiedono una coppia elevata per la tenuta.

 

Rondelle antisvitamento a cunei di ultima generazione

Negli ultimi anni ha iniziato a prendere piede alll'interno dell'industria una particolare tipologia di rondella antisvitamento a cunei, in sostanza fissano i bulloni sfruttando la tensione anziché l'attrito. Il sistema non può essere allentato accidentalmente poiché crea un effetto cuneo sotto la testa del bullone o sotto il dado.

Il sistema è composto da una coppia di rondelle di fissaggio a cunei dotate di camme su un lato e di denti radiali sull'altro. La chiave è la differenza degli angoli tra i cunei e la filettatura della vite.

L'allentamento genererà una tensione nella giunzione non permettendo in pratica la rotazione in senso antiorario del dado.

 

Materiali di costruzione più comuni delle rondelle antisvitamento

La maggior parte delle rondelle antisvitamento sono costituite da alluminio, acciaio inossidabile, K-Monel, bronzo, zinco, lega di bronzo fosforoso e acciaio al carbonio.

 

Applicazioni delle rondelle antisvitamento

Le rondelle antisvitamento sono comunemente utilizzate in applicazioni che comportano vibrazioni e possibile slittamento degli elementi di fissaggio.

I settori che utilizzano comunemente le rondelle di sicurezza sono legati ai trasporti (automobili, aerei, nautica) ma si possono trovare anche in altri settori, come per esempio negli elementi di fissaggio di alcune tipologie di elettrodomestici.

 

 

Free Joomla templates by Ltheme